Fresa y Chocolate llega a las tablas del Trasnocho

Pubblicato il 04 settembre 2015 da redazione

image1

Fresa y Chocolate arriba al Trasnocho Cultural bajo la dirección de Héctor Manrique y la producción de Carolina Rincón. El montaje llega al escenario para dar a conocer la historia de una gran amistad entre dos hombres más allá de la incomprensión y la intolerancia. Los actores, formados en el GA80, Daniel Rodríguez, Juan Vicente Pérez y Wadih Hadaya integran el elenco.

La obra retrata parte de la realidad social de la Cuba de los años setenta a partir de la relación de amistad que establecen Diego, un artista gay que cree en la libertad y trata de ejercerla, y David, un estudiante universitario cargado de prejuicios en contra de la homosexualidad quien además sigue las orientaciones del régimen castrista.

A medida que avanza la historia vemos como la personalidad abierta y tierna de Diego va calando en las estructuras mentales de David, quien termina por reevaluar sus concepciones no solo de la homosexualidad, sino también sobre lo que significa ser revolucionario, a pesar de su homofóbico compañero Miguel quien planea utilizarlo para espiar a Diego, una persona que ellos consideran “aberrante y peligrosa”.

Basada en el cuento del escritor cubano Senel Paz, El Lobo, el Bosque y el Hombre Nuevo -premiado en el concurso Juan Rulfo de 1990- Fresa y Chocolate es el monólogo que inspiró la película cubana del mismo nombre rodada en 1994 por los directores de cine Tomás Gutiérrez Alea y Juan Carlos Tabío. La cinta fue ganadora del Goya a la Mejor Película Extranjera, del Oso de Plata de la Berlinale y nominada a los Oscar de la Academia como mejor película extranjera.

La historia de Fresa y Chocolate, lejos de caer en el olvido adquiere con el tiempo nuevas connotaciones, se beneficia del reposo y cada nuevo acercamiento revela nuevos significados más allá del hecho insólito y casi escandaloso de que un joven de la Revolución Cubana descubra en un homosexual su propia liberación, los personajes –Diego y David— nos siguen hablando de cómo una verdadera amistad se antepone a las ideologías y la sexualidad.

El Director venezolano Héctor Manrique, señala al respecto: “la razón fundamental para montar esta obra es que en la sumatoria de todas las voluntades estará la solución de nuestros problemas como sociedad, en Fresa y Chocolate se ejemplifica como la marginación en cualquiera de sus estados sólo lleva a la fractura íntima y pública del hombre y esas fracturas y desarraigos llevan al empobrecimiento de las personas”.

El relato de Paz y la película de Tomás Gutiérrez Alea y Juan Carlos Tabío, hicieron que esta historia alcanzara fama mundial, pero entre uno y otro extremo ha estado siempre el teatro, ambiente en el que los personajes han encontrado su espacio ideal y definitivo, lo que ha dado lugar a cerca de 20 puestas en escena en diversas partes del mundo e idiomas, en tanto espera nuevos estrenos.

Como obra de teatro obtuvo el Gran Prix del Festival de Teatro de Lugano y ha sido presentada en países y ciudades como Dinamarca, Bolonia, Buenos Aires, Lugano, París, Ginebra, Madrid y ahora en Caracas de la mano del Grupo Actoral 80. A finales del año pasado llegó en inglés al teatro Off Broadway de Nueva York.

Fresa y Chocolate se presentará a partir del viernes 11 de septiembre en el Teatro del Trasnocho Cultural con funciones los viernes a las 9:00 pm, y sábados y domingos a las 8:00 pm. Las entradas, a un costo de Bs. 600 y están a la venta en las taquillas del teatro y por el portal www.ticketmundo.com.

Más información: teléfono (0212) 993-1910, @trasnochocult en Twitter e Instagram, Trasnocho Cultural en Facebook y www.trasnochocultural.com

Ultima ora

16:54Calcio: Mourinho, City diversamente educato

(ANSA) - LONDRA, 12 DIC - "Una diversa educazione", così José Mourinho spiega il comportamento del Manchester City al termine del derby di domenica, da cui è scaturita la rissa negli tunnel dell'Old Trafford. In precedenza il suo collega Pep Guardiola aveva escluso che i suoi giocatori avessero mancato di rispetto agli avversari appena battuti. "Pep dice quello che vuole e io non intendo commentare le sue parole - la replica stizzita del portoghese -. L'unica cosa che posso dire è che per me è tutta una questione di diversa educazione, niente più che questo". Secondo la stampa britannica gli animi si erano surriscaldati in seguito alla richiesta, rivolta dallo stesso Mourinho ai giocatori del City, di contenere i festeggiamenti e mostrare maggior rispetto allo United.

16:53Clima: Macron posa con cartello Make our planet Great Again

(ANSA) - BOULOGNE-BILLANCOURT (FRANCIA), 12 DIC - ''Make Our Planet Great Again": nel giorno del summit informale sul clima all'Ile Séguin di Boulogne-Billancourt, alle porte di Parigi, il presidente francese e padrone di casa, Emmanuel Macron, ha posato davanti ai fotografi con il suo celebre slogan in risposta a Donald Trump. A inizio giugno, in seguito all'annuncio shock del presidente Usa di uscire dall'accordo di Parigi, il leader trentanovenne deformò la frase cult di Trump 'Make America great again' rilanciandola in chiave ecologica - 'Make our planet great again' - e invitò studiosi e ricercatori Usa a lasciare la madre patria per lavorare in Francia. Oggi, il governo di Parigi ha annunciato il nome dei primi 18 progetti di studiosi e ricercatori soprattutto americani, selezionati dalla Francia.

16:50Calcio: Guardiola, giusto festeggiare dopo derby

(ANSA) - LONDRA, 12 DIC - Pep Guardiola respinge l'accusa rivolta ai suoi giocatori da José Mourinho di aver mancato di rispetto al Manchester United al termine del derby di domenica, vinto 2-1 dal City e proseguito con una sorta di rissa tra giocatori e membri dello staff tecnico. "Quando perdi devi accettare la sconfitta, ma quando vinci è giusto festeggiare - le parole del tecnico catalano -. Sono stato io ad incoraggiare i miei giocatori a festeggiare. Ma non abbiamo mancato di rispetto a nessuno. Eravamo felici per aver vinto un derby. Tutte le squadre del mondo quando vincono un derby sono felici. E festeggiano dentro il proprio spogliatoio". Marca scrive oggi che all'origine della rissa, nella quale sarebbero stati coinvolti una ventina tra giocatori e membri degli staff, ci sarebbe una battuta di Guardiola a Ibra: "Parli molto ma ti muovi poco in campo". Il tecnico catalano si è però rifiutato di entrare nei dettagli di quanto successo "Quello che dovevo dire l'ho già detto a chi sta svolgendo un'indagine per conto della Fa".

16:34Grenfell Tower: consiglieri Tory non graditi alla messa

(ANSA) - LONDRA, 12 DIC - Aria di polemica in vista della messa di suffragio in programma giovedì 14 nella cattedrale londinese di St Paul, a sei mesi esatti dalla tragedia, in memoria delle vittime del rogo della Grenfell Tower, edificio popolare in cui persero la vita ben 71 persone. Lo scrive il giornale filo-conservatore Daily Telegraph, sostenendo che il rito - a cui è annunciata fra gli altri la partecipazione dei principi Carlo e William con consorti, nonché del principe Harry - è stato dichiarato off limits, per volere di familiari dei morti e superstiti, per tutti i consiglieri Tory del Municipio di Kensington and Chelsea. La decisione è stata formalizzata dal vescovo anglicano di Kensington - che co-celebrerà la liturgia - il quale invece ha confermato l'invito ai consiglieri laburisti, graditi agli ex inquilini e ai loro familiari. "A tutti i consiglieri conservatori è stato chiesto di stare alla larga", ha confermato un portavoce del Municipio, sul cui territorio si consumò la strage.

16:32Calcio: Coppa Italia, in 4.000 partiti da Pordenone

(ANSA) - PORDENONE, 12 DIC - È iniziato l'esodo dei quattromila tifosi del Pordenone verso San Siro, dov'è questa sera la formazione neroverde affronterà l'Inter negli ottavi di finale di Coppa Italia. Alla volta di Milano è partita, attorno alle 14.00, una quarantina di pullman che hanno dato vita ad un festoso serpentone. A bordo dei bus anche tanti tifosi nerazzurri, che hanno colto l'occasione per ammirare dal vivo la capolista della serie A nel confronto con la squadra della loro città, unica di serie C rimasta in lizza nel torneo. Da Tricesimo (Udine), località di cui è originario, è partito un pullman di supporter personali di Michele De Agostini, figlio di Gigi, gloria della Juventus e della Nazionale, oltre che della stessa Inter anche se solo per una stagione, nel 1992-93.

16:31Brexit: Weber, primo accordo è vincolante, Londra chiarisca

(ANSA) - STRASBURGO, 12 DIC - La premier britannica "Theresa May deve intervenire e chiarire che quanto sarà scritto giovedì al Vertice europeo sarà vincolante dal punto di vista giuridico". Lo ha detto il capogruppo del Ppe al Parlamento europeo, Manfred Weber, chiedendo "chiarezza" a Londra in merito all'accordo preliminare siglato nei giorni scorsi sulla prima fase della Brexit da Regno Unito e Ue. "Se ora David Davis mette in dubbio la prima fase - attacca Weber -, ad esempio proponendo un congelamento dei pagamenti finché il processo non sarà concluso, tutto viene di nuovo messo in dubbio. Quanto sentito da Londra contrasta con l'idea di un rapporto di fiducia".

16:28Russia: 007, sventato piano attentati kamikaze durante feste

(ANSA) - MOSCA, 12 DIC - I servizi di sicurezza russi (FSB) hanno sgominato un gruppo terroristico composto da persone originarie dell'Asia centrale che pianificava attacchi suicida, nel corso del periodo festivo e nelle settimane precedenti alle elezioni presidenziali. Lo ha detto il direttore dell'FSB Alexander Bortnikov citato dalle agenzie russe.

Archivio Ultima ora