Cina: Panchen Lama scomparso “conduce vita normale”

PECHINO – Un giovane scomparso 20 anni fa dopo essere stato riconosciuto dal Dalai Lama come reincarnazione del numero due del buddhismo tibetano, “sta conducendo una vita normale”, secondo un funzionario cinese. Il giovane, Gendun Choekyi Nyima, aveva sei anni quando fu riconosciuto come 11/mo Panchen Lama dal leader tibetano in esilio, che e’ un avversario politico del governo di Pechino. Poco scomparve e da allora non se ne hanno notizie.

Condividi: