Calcio: Donadoni “se si pretende, ct va messo in condizione”

(ANSA) – ROMA, 7 SET – “Per molti club la Nazionale è non dico un fastidio, ma un ostacolo”. Anche Roberto Donadoni, dopo Prandelli, lancia l’allarme azzurri. “E’ giusto che si pretenda molto dalla Nazionale – ha detto – ma è anche giusto che si metta in condizione il ct al meglio di costruire una squadra altamente competitiva”. Quello del difficile rapporto tra Nazionale e club è un problema datato, ricorda Donadoni. “E’ un male che si trascina – sottolinea – in Italia c’è una cultura che non privilegia la Nazionale”.

Condividi: