Braccianti: tunisino morto in Puglia,s’indaga sui ‘caporali’

(ANSA) – BARI, 7 SET – Accertamenti su coloro che sono incaricati di reclutare e formare le squadre dei braccianti da inviare presso le aziende agricole sono stati disposti dalla Procura di Bari nell’ambito dell’indagine sulla morte del tunisino 52enne Zacaria Ben Hasine, deceduto ad agosto mentre era al lavoro in un’azienda agricola di Polignano a Mare. Il pm ha delegato lo Spesal ad approfondire gli aspetti legati alla gestione del lavoro, dal contratto di assunzione che aveva il 52enne ai turni nei campi.

Condividi: