Kashmir: uccisione civili, ergastolo per 6 militari India

NEW DELHI – Il Comando Nord dell’esercito indiano ha confermato ieri la condanna all’ergastolo per due ufficiali e quattro altri militari responsabili della morte nel 2010 di tre abitanti del Kashmir falsamente presentati come pericolosi militanti. Lo riferisce oggi la stampa di New Delhi. I sei, fra cui un tenente ed un capitano, erano stati processati e condannati nel novembre scorso da una Corte marziale che aveva comunicato la sentenza al Comando Nord dell’esercito per la conferma definitiva, ora resa pubblica.

Condividi: