Non era falsa invalida, Gip le riconosce diritto all’assegno

(ANSA) – FORLI’, 10 SET – Una ex dipendente dell’Inps 64enne, accusata dalla GdF di essere una falsa invalida che dal 2002 avrebbe percepito un assegno di accompagnamento di 500 euro mensili, è stata assolta dal Gip di Forlì. Due perizie, riferiscono media locali, hanno certificato una sindrome da affaticamento, malattia neuromuscolare che può avere alti e bassi e può permettere alla donna anche di camminare rimanendo comunque malata. La procura, che aveva chiesto una condanna a 2 anni e mezzo, valuterà il ricorso. (ANSA).

Condividi: