Sisma Emilia: per vittime ferraresi indagati titolari ditte

(ANSA) – FERRARA, 10 SET – Dopo tre anni nelle inchieste sul terremoto emiliano del 2012 in cui morirono operai sotto i capannoni, nel Ferrarese vengono chiamati in causa gli imprenditori per violazioni della sicurezza sui luoghi di lavoro e per non aver messo in sicurezza i capannoni: la procura ha notificato infatti l’atto di fine indagine al titolare delle Ceramiche S.Agostino e a quello della Tecopress di Dosso. Nel crollo dei capannoni delle due aziende il 20 maggio 2012 morirono tre operai.

Condividi: