Migranti: fonti, Paesi Est hanno impedito l’accordo

(ANSA) – BRUXELLES, 14 SET – Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Romania si sono messe di traverso al Consiglio dei ministri degli interni dell’Ue sui migranti e hanno impedito di trovare un’intesa unanime sulla bozza di conclusioni sui 120 migranti da ricollocare, spiegano fonti diplomatiche. Budapest ha anche insistito nel voler essere cancellato dalla lista dei Paesi beneficiari dei ricollocamenti.

Condividi: