Tabaccaia uccisa: omicida sotto stretta sorveglianza

(ANSA) – ASTI, 16 SEP – “Un uomo in forte crisi, depresso e sotto stretta sorveglianza, nell’infermeria del carcere di Quarto d’Asti”.ß L’avvocato Silvia Merlino descrive così Pasqualino Folletto, accusato del delitto della tabaccaia di Asti, Maria Luisa Fassi,uccisa il 4 luglio. Il legale ha fatto sapere di aver depositato la richiesta di un nuovo interrogatorio. La dipendenza da gioco d’azzardo e la scomparsa di migliaia di euro di gratta e vinci saranno tra gli argomenti da chiarire. (ANSA).

Condividi: