Migranti: Ungheria, prima condanna per un “illegale”

(ANSA) – BUDAPEST, 16 SET – Nella prima applicazione della nuova legge anti-clandestini, un migrante è stato condannato per ingresso illegale in Ungheria. Intanto a Horgos, al confine con la Serbia, la polizia ungherese sta lanciando lacrimogeni contro centinaia di migranti che cercano di sfondare la barriera di filo spinato al confine con la Serbia.

Condividi: