L’abbraccio dell’Avana, “Bienvenido Bergoglio”

Il Papa è ricevuto all'Avana da Raul Castro.
Il Papa è ricevuto all'Avana da Raul Castro.
Il Papa è ricevuto all’Avana da Raul Castro.

L’AVANA. – All’Avana oggi è il giorno del Papa. In una giornata piena di sole, la città accoglie il Pontefice per la storica visita, che tra i cubani ha messo in moto aspettative, trepidazione e tanta curiosità. Nell’isola tutto è pronto da giorni: nei diversi allestimenti e lavori in corso, ormai di fatto finiti, sia all’Avana sia nelle altre due città del viaggio (Holguin e Santiago), si fanno gli ultimi ritocchi.

I commenti tra gli ‘habaneros’ variano su diversi temi, in gran parte centrati sia sulla figura del ‘Pontifice argentino’ sia sul disgelo in corso nell’isola con gli Usa, processo fatto scattare proprio da Bergoglio. E’ difficile capire bene come, ma in fondo la speranza di tanti cubani è che appunto il ‘deshielo’ di questi mesi possa migliorare concretamente la vita di tutti i giorni all’Avana e nel resto del paese.

E’ quanto emerge per esempio dai tanti messaggi con saluti e richieste al Papa scritti su due ‘murales’ presso il ‘Sagrado Corazon de Jesus e San Ignacio de Loyola’, tra le chiese più note della città, costruita dai gesuiti e che si affaccia sulla ‘avenida Allende’, che tutti chiamano semplicemente ‘La Reina’ e che fin dal mattino era più trafficata del solito. ‘Santo Padre, dacci quanto basta per vivere le cose buone e valorizzare la vita’, affermano per esempio Adrian e Melissa nel loro messaggio, mentre Nery chiede a Bergoglio di ‘parlare con tutti i cubani’ e la coppia Hortensia-Josè ringrazia ‘per essere qui con noi’, auspicando inoltre ‘l’unione di tutti cubani’.

‘Santo padre, interceda per i rei che soffrono e per le persone malate’, afferma una scritta senza firma. Altri fanno riferimento a temi economici, per esempio al tema del ‘lavoro’. Qualcuno chiede al Papa di vegliare per la propria famiglia (‘protegga mio padre’, scrive Alina), tanti pensano ai propri cari che vivono in Florida: ‘salute per i miei familiari, sia a Cuba sia negli Usa).

Molti, infine, i messaggi che riprendono il concetto della misericordia, sottolineato dal Papa nel video indirizzato a tutti i cubani prima di partire: ‘che il tuo viaggio porti la pace nel mondo e comprensione tra Cuba e Usa. Sei messaggero della parola e della misericordia’, ha voluto scrive Ximena.

Condividi: