Tangenti per nuovo tribunale, due condanne

(ANSA) – FOGGIA, 21 SET – Il gup del Tribunale di Foggia ha condannato a cinque anni e quattro mesi di reclusione l’ex dirigente comunale ai Lavori pubblici Fernando Biagini e a cinque anni l’ex consigliere comunale indipendente Massimo Laccetti accusati di aver incassato una tangente da 80 mila euro dall’imprenditore edile Zammarano per la costruzione dei nuovi locali del Tribunale di Foggia in piazza Padre Pio. Ad un anno di reclusione è stato condannato Adriano Bruno per favoreggiamento reale.

Condividi: