Italia, segni di ripresa. Moody’s alza le stime

Pubblicato il 24 settembre 2015 da redazione

Industria: Ariston Thermo, stabilimento di Osimo.

Industria: Ariston Thermo, stabilimento di Osimo.

ROMA. – L’Italia ha imboccato la via della ripresa ma deve portare a termine il suo programma di riforme e puntare ad abbattere il debito che rimane, insieme alla disoccupazione, una delle sue principali “sfide”. E’ il giudizio espresso da Moody’s che rivede al rialzo le sue stime sulla crescita – mantenendole più contenute rispetto a quelle del governo – e spiega che potrebbe rivedere anche il rating (ora a ‘Baa2’) nel caso di un “effettivo rafforzamento” dell’economia grazie alle riforme. L’agenzia di rating però frena sulla scelta di tagliare le tasse sulla prima casa – sebbene anche l’elevato carico fiscale del Belpaese resti uno dei problemi da risolvere – perché si tratta “di una fonte di gettito relativamente stabile e meno distorsiva di altre”.

Nel giorno in cui da banche, industria, commercio e mattone arrivano nuovi segnali di miglioramento dell’economia, Moody’s porta a +0,7% per quest’anno (da +0,5%) e +1,2% per il prossimo (da 1%) le stime del Pil italiano, alzando però anche le stime sull’indebitamento che si dovrebbe attestare al 2,5% (rispetto al 2,2% indicato dal governo) proprio perché la crescita viene registrata sì in rialzo, ma più debole di quanto prevede, e spera, l’esecutivo.

Il premier Matteo Renzi, intanto, saluta con favore i nuovi numeri dell’industria che danno il conto della ripresa, twittando ‘#ciaogufi’ insieme ai numeri registrati dall’Istat sugli ordini di luglio. Se i fatturati industriali sono in calo dell’1,1% rispetto a giugno e in aumento del 2,3% rispetto allo stesso mese 2014, a far sperare per il prossimo futuro sono soprattutto gli ordinativi. Gli ordini sono in crescita dello 0,6% dal mese precedente e del 10,4% dal 2014, trainati dalla fabbricazione di mezzi di trasporto (+61,3%).

Anche sul fronte dei consumi arrivano buone notizie con l’istituto di statistica che parla di “segnali di ripresa”: le vendite al dettaglio salgono dello 0,4% a luglio in valore rispetto a giugno e dell’1,7% rispetto al 2014. Deludono, invece, i dati del commercio estero extra Ue, che vede esportazioni in calo dell’8,1% rispetto a luglio e del 3,4% rispetto ad agosto 2014.

Il bilancio dei primi otto mesi dell’anno resta positivo, in crescita del 5,6%. Mentre in ripresa appare anche il mercato immobiliare con le transazioni che nel secondo trimestre, secondo l’Agenzia delle Entrate, si espandono del 6,8% rispetto allo stesso periodo del 2014. Intanto segnali di normalizzazione arrivano anche dai mercati finanziari: le banche hanno infatti disertato l’asta dei ‘Tltro’, i prestiti della Bce condizionati all’erogazione di credito all’economia reale. Le richieste sono state di 15,5 miliardi, a fronte di attese medie degli analisti superiori di oltre quattro volte (70 miliardi). Già nei giorni scorsi, da diversi gruppi era trapelata l’intenzione di non partecipare all’asta, non avendo particolari problemi di liquidità. “Sui mercati ormai si trova liquidità a tassi pari a zero”, aveva spiegato il ceo di UniCredit, Federico Ghizzoni.

Ultima ora

04:05Wp, per Cia Russia intervenuta per far vincere Trump

(ANSA) - WASHINGTON, 10 DIC - La Cia ha concluso in una valutazione segreta che Mosca è intervenuta nelle elezioni Usa per aiutare Donald Trump a vincere la presidenza più che per minare solo la fiducia nel sistema elettorale americano: lo scrive il Wp citando fonti informate sulla vicenda. Gli 007 Usa hanno individuato attori legati al governo russo che hanno fornito a Wikileaks migliaia di email hackerate ai danni del partito democratico e di altre organizzazioni, compreso il presidente della campagna di Hillary Clinton John Podesta.

00:20Serie B: Pisa-Bari 0-0, pareggio non accontenta nessuno

(ANSA) - PISA, 9 DIC - Finisce senza reti l'anticipo di Serie B tra Pisa e Bari, la 'prima' del nuovo presidente in pectore del club toscano Giuseppe Corrado, in tribuna insieme al figlio Giovanni, in attesa di perfezionare l'acquisto della società nerazzurra entro la settimana prossima. Nel primo tempo il match è equilibrato con gli ospiti che si rendono pericolosi al 28' con un diagonale di Maniero deviato da Ujkani. Il Pisa invece non impensierisce mai la retroguardia pugliese anche se non subisce mai il gioco avversario. Nella ripresa i padroni di casa sono più intraprendenti e all'11' della ripresa vanno vicini al gol con Varela che centra la traversa a portiere battuto. Il Pisa fa la partita e la squadra di Colantuono controlla ma rischia nel finale dopo essere rimasto in inferiorità numerica per l'espulsione di Valiani e al 90' è ancora Varela a spaventare la squadra di Colantuono con un bel sinistro che Micai devia in angolo.

23:50Ghana: leader opposizione eletto presidente

(ANSA) - ACCRA, 9 DIC - Lo storico leader dell'opposizione Nana Akufo-Addo è stato eletto presidente del Ghana e il capo di stato uscente John Mahama ha ammesso la sconfitta, sia parlando in televisione che con una telefonata al suo rivale. Il vincitore ha ottenuto il 53,8% dei voti, lo sconfitto si è fermato al 44,4%. Lo stesso Akufo-Addo, che correva per la terza volta alle presidenziali, ha confermato via Twitter di aver ricevuto le congratulazioni di Mahama. Secondo gli analisti, il voto costituisce un segnale di protesta nei confronti dei politici in carica negli ultimi 12 anni che, nonostante una modesta crescita economica, non sono riusciti a impedire l'aumento della disoccupazione. Le elezioni in Ghana si sono sempre svolte in modo pacifico da quando, nel 1992, ci fu la transizione dal potere militare alla democrazia.

23:50Arrestato presunto autore omicidio piazzale Loreto

(ANSA) - MILANO, 9 DIC - E' stato arrestato dalla Squadra mobile di Milano uno dei presunti autori dell'omicidio di Antonio Rafael Ramirez, il 37enne di Santo Domingo ferito a morte con coltellate e con un colpo di pistola la sera del 12 novembre scorso in piazzale Loreto, a Milano. L'uomo, anch'egli sudamericano ma di cui non si conoscono ancora le generalità, è stato catturato in provincia di Siena nella notte tra il 5 e il 6 dicembre e la convalida è arrivata solo oggi. Si cerca il suo complice che, secondo indiscrezioni, sarebbe fuggito dall'Italia ma non avrebbe lasciato l'Europa. Gli investigatori mantengono il riserbo sulle modalità dell'arresto e sui dettagli dell'indagine. Proprio dopo l'aggressione del 12 novembre in piazzale Loreto, il sindaco Giuseppe Sala chiese al governo più militari per presidiare le periferie di Milano.

22:39Mente attacco a Charlie Hebdo ucciso da raid Usa in Siria

(ANSA) - WASHINGTON, 9 DIC - Un leader dello Stato Islamico ritenuto la mente dell'attacco al giornale satirico francese Charlie Hebdo (a Parigi nel gennaio 2015) è stato ucciso in un raid aereo americano in Siria. Lo hanno reso noto stasera fonti militari Usa, precisando che Boubaker el Hakim è morto a Raqqa lo scorso 26 novembre. Franco-tunisino, 33 anni, el Hakim è stato il mentore dei fratelli Said e Sherif Kouachi che fecero strage di giornalisti e disegnatori di Charlie Hebdo.

22:36Mps: morte Rossi, depositata relazione su esame resti

(ANSA) - SIENA, 9 DIC - Depositata la relazione sugli esami autoptici e sulla dinamica della caduta di David Rossi, l'ex capo comunicazione di Banca Mps morto dopo essere precipitato dalla finestra del suo ufficio la sera del 6 marzo 2013. La relazione, oltre 200 pagine corredate di allegati fotografici, è stata redatta dall'anatomopatologa Cristina Cattaneo, incaricata dell'autopsia e degli accertamenti medico legali, e dal colonnello del Ris Davide Zavattaro, che ha condotto l'esame sulla dinamica della caduta di Rossi. La perizia "sposa l'ipotesi del suicidio, perché non sono state trovate evidenze della presenza di terze persone", ma "restano tanti dubbi e gli stessi Cattaneo e Zavattaro li evidenziano", dice Luca Goracci, avvocato della famiglia Rossi. "La perizia esclude in modo categorico la dinamica per cui Rossi si sarebbe seduto sul davanzale della finestra prima di cadere e che le lesioni nella parte anteriore del corpo siano state provocate dalla caduta", dice il legale.

21:52Calcio: Uefa approva riforma Champions, Italia avrà 4 club

(ANSA) - ROMA, 9 DIC - La Champions League si riforma e dalla stagione 2108/19 alle prime 4 nazioni del ranking europeo verranno assegnati quattro posti. Una bella notizia per l'Italia, attualmente al 4/o posto nella classifica per nazioni continentale (preceduta da Spagna, Inghilterra e Germania), che potrà quindi raddoppiare le qualificate alla fase a gironi (oggi 2 più l'eventuale promossa dai playoff). Secondo le nuove regole, approvate oggi dal comitato Esecutivo dell'Uefa riunitosi a Nyon, alla fase a gironi si qualificheranno direttamente 26 squadre, mentre altre 6 accederanno attraverso i preliminari. La Federcalcio europea ha anche assegnato l'organizzazione della finale di Europa League 2018 a Lione, in Francia, e deciso due distinti orari per le prossime partite di Champions: due match alle 19 e sei alle 21.00, "per permettere ai tifosi di seguire più partite in una stessa sera".

Archivio Ultima ora