Toloi-gol, l’Atalanta vince in casa dell’Empoli

Atalanta's defender Rafael Toloi celebrates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Empoli FC vs Atalanta BC at Carlo Castellani stadium in Empoli, Italy, 24 September 2015. ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI
Atalanta's defender Rafael Toloi celebrates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Empoli FC vs Atalanta BC at Carlo Castellani stadium in Empoli, Italy, 24 September 2015. ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI
Atalanta’s defender Rafael Toloi celebrates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Empoli FC vs Atalanta BC at Carlo Castellani stadium in Empoli, Italy, 24 September 2015.
ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

EMPOLI (FIRENZE). – L’Atalanta vince ad Empoli e conquista tre punti pesanti. Decide un gol di Toloi alla mezzora, mentre i toscani, nonostante la buona prova di Saponara non riescono a trovare il pareggio. Giampaolo aveva annunciato il turn over, ma stupisce tutti cambiando 5 giocatori su undici rispetto alla vittoria di Udine. Fra questi anche il giovanissimo Piu, classe ’96, lo scorso anno attaccante della Primavera. Fa il suo esordio anche Costa in difesa. L’Atalanta invece non cambia praticamente nulla e infatti la sensazione che danno i bergamaschi è quella di essere squadra quadrata e molto organizzata.

Ma nonostante questo l’inizio del primo tempo è tutto azzurro con giocate e tocchi spettacolari di Saponara, davvero meritevole di una convocazione in nazionale. L’Empoli gioca bene ma non concretizza quanto prodotto. L’Atalanta subisce, ma non si disunisce. E comunque la prima occasione degna di nota arriva al 20′ quando un cross da destra Zambelli che crossa in mezzo, sul primo palo Piu di testa mette alto di poco sfiorando la rete al debutto. Dopo un minuto Mario Rui sfonda a sinistra, serve Maccarone che non aggancia bene e si fa recuperare dalla difesa dell’Atalanta.

Il primo tiro verso la porta dei bergamaschi è di Pinilla che prova al 23′ una rovesciata impossibile, la palla va fuori così come al 25′ quando lo stesso attaccante cileno colpisce di testa su cross di Dramè. Al 31′ arriva il gol partita della squadra di Reja che, sorniona, ha fatto sfogare gli azzurri, per poi castigarli: il centrale difensivo, in avanti per un corner, resta in area dove riceva un perfetto cross di Maxi Moralez. Il colpo di testa del brasiliano è preciso e fa valere la sua prestanza atletica, ma la difesa empolese è apparsa un po’ lenta.

L’Empoli prova a cercare il pareggio fin dai primi minuti del secondo tempo. Al 3′ scatta il contropiede orchestrato da Saponara, l’ex Milan salta due avversari con altrettanti tunnel: la palla arriva a Livaja quindi a Maccarone che però non trova più spazio. Altra occasione al 15′ per i padroni di casa: Livaja controlla di petto dentro l’area un lungo lancio di Tonelli, ma l’attaccante croato non trova il tempo per concludere a rete. Al 28′ Dramè a sorpresa tenta il sinistro da fuori area, Skorupski attento mette in angolo. Al 30′ si accende ancora il talento di Saponara che si inventa un’azione personale dentro l’area atalantina: grande intervento di Sportiello a respingere il sinistro ravvicinato del trequartista. Al 40′ un episodio chiave: Pucciarelli lanciato a rete viene messo a terra in area dall’intervento di Toloi, un contatto fra spalla e braccio largo su cui Gavillucci di Latina fa proseguire scatenando le proteste degli azzurri e dello stadio. Azione sicuramente da moviola e molto dubbia.

Nel finale l’Atalanta resiste agli assalti di un Empoli che sembra non avere più energie per pareggiare. Finisce 0-1, una vittoria che consente ai bergamaschi di fare un bel salto in avanti in classifica. Per l’Empoli, dopo la sconfitta col Chievo Verona, è il secondo scontro diretto perso al ‘Castellani’.

Condividi: