Moto Aragon: Lorenzo vola nelle libere, ma Rossi c’è

Spanish MotoGP rider Jorge Lorenzo (C) of the Movistar Yamaha team leaves his team's garage during the free training session at Motorland circuit in Alcaniz, Spain, 25 September 2015. EPA/JAVIER CEBOLLADA
 Spanish MotoGP rider Jorge Lorenzo (C) of the Movistar Yamaha team leaves his team's garage during the free training session at Motorland circuit in Alcaniz, Spain, 25 September 2015. EPA/JAVIER CEBOLLADA
Spanish MotoGP rider Jorge Lorenzo (C) of the Movistar Yamaha team leaves his team’s garage during the free training session at Motorland circuit in Alcaniz, Spain, 25 September 2015. EPA/JAVIER CEBOLLADA

ROMA. – Yamaha alla ribalta dopo le prove libere nel Gp Movistar de Aragon 2015, quint’ultimo appuntamento del motomondiale della stagione. Miglior tempo per Jorge Lorenzo (1:47:717, a un soffio dal record della pista) che ha rifilato circa 7 decimi al compagno di squadra e leader del Mondiale, Valentino Rossi (1:48:200). A chiudere il venerdì perfetto della casa di Iwata il terzo tempo di Bradley Smith (1:48:318). Solo quarta e quinta le due Honda degli spagnoli Dani Pedrosa e Marc Marquez, mentre le Ducati arrancano, per il momento, in ottava (Dovizioso) e nona posizione (Iannone) davanti alla Ducati Pramac di Danilo Petrucci.

Sono state libere ‘double face’, con Pedrosa (che ha approfittato anche dell’assenza di traffico in pista) che per larghi tratti delle prove davanti a tutti prima dei fuochi artificiali degli ultimi giri che hanno ridisegnato la ‘griglia’ virtuale del venerdì e reso ancora più elettrico questo finale di stagione iridata con i due piloti Yamaha divisi da appena 23 punti a 5 gare dal termine.

Per Marquez e Pedrosa si prospetta una domenica non facile, con il campione del mondo in carica che potrebbe alzare definitivamente bandiera bianca per il ‘tris’ iridato. Se le Honda hanno fatto fatica a tenere il passo di Lorenzo e Rossi, peggio è andata alla Ducati che ha confermato di vivere una seconda fase di stagione piena di incognite.

I piloti torneranno in posta domani alle 09:55 locali per la terza sessione di prove libere, prima della rifinitura che faranno da preludio ai due turni di qualifica ufficiali Q1 e Q2 (14:10 e 14:35) che decideranno la pole e griglia di partenza. In Moto2 guida al momento il britannico Sam Lowes (Speed Up) che ha girato in 1’53&Prime700, e ha preceduto le Kalex dello spagnolo Tito Rabat e dello svizzero Thomas Luthi. 8/o tempo per Simone Corsi, 10/ per Lorenzo Baldassarri. In Moto3 il miglior tempo è di Andrea Bastianini. Il pilota Honda ha preceduto il portoghese Miguel Oliveira (KTM) e il leader della classifica iridata, l’inglese Danny Kent (Honda).

Condividi: