Un italiano lancia piattaforma per mappare Londra

italiano

LONDRA. – L’idea gli è venuta fotografando i Faraglioni di Aci Trezza, in Sicilia: creare una applicazione per fare lo scatto dal punto migliore. Così l’imprenditore e fotografo italiano Mario Bucolo è arrivato da Catania fino a Londra dove ha lanciato la piattaforma ‘Photospotland’, che permette di ‘mappare’ la capitale britannica con le immagini fatte da cittadini e turisti.

Viene così creata una sorta di guida dei punti migliori in cui mettersi per immortalare i monumenti più noti della metropoli ma anche le tante ‘gemme’ nascoste.

Bucolo ha messo in piedi una start-up, che porta lo stesso nome della innovativa piattaforma e che si è già conquistata il suo posto nel fiorente ‘hub’ tecnologico di Londra. Photospotland, infatti, è l’unica realtà italiana che fa parte del TravelTech Lab del sindaco Boris Johnson, per promuovere tramite siti web e app il turismo cittadino. Johnson ha auspicato di recente che vengano riscoperti gli angoli più nascosti della metropoli.

Utilizzando in modo innovativo il cosiddetto crowdsourcing, Londra sarà mappata come mai prima d’ora, sia attraverso le fotocamere degli smartphone che da fotografi amatoriali e professionisti con apparecchiature più avanzate.

Con la piattaforma parte anche la campagna ‘Scopri Londra come un londinese’, dal 12 ottobre al 10 gennaio 2016, aperta sia ai residenti che ai turisti in visita, con tanto di concorso a premi per i partecipanti.

”Questo è senza dubbio un nuovo modello di imprenditorialità italiana molto dinamica e dal respiro internazionale”, ha detto l’ambasciatore italiano a Londra, Pasquale Terracciano, intervenendo al lancio. Dopo Londra, Bucolo vuole già portare altrove la sua idea.

“Puntiamo prima di tutto a New York, una città molto simile a Londra, entrambe sono baricentri del turismo e dei social media”.

( Alessandro Carlini/Ansa)

Condividi: