Tangenti Fiorita: Fitto assolto da accusa corruzione

(ANSA) – BARI, 29 SET – La Corte di Appello di Bari ha assolto l’ex ministro Raffaele Fitto dal reato di corruzione “perché il fatto non sussiste” nel processo di secondo grado La Fiorita. L’accusa riguardava una presunta tangente da 500mila euro pagata dall’imprenditore romano Gianpaolo Angelucci (assolto anche lui) sotto forma di finanziamento illecito al partito di Fitto, ‘La puglia Prima di Tutto’. Prescritti tutti gli altri reati. Nel 2013 in primo grado Fitto era stato condannato a 4 anni di reclusione.

Condividi: