Granger attacca il Venezuela nell’Assemblea Generale dell’Onu

granger

CARACAS – Dopo l’incontro tra i presidenti Nicolás Maduro e David Granger, al margine dell’Assemblea Generale dell’Onu e alla quale ha partecipato anche il Segretario delle Nazioni Unite, Ban Ki-mon, si pensava che ormai la polemica sull’Esequibo fosse stata archiviata. Ed invece, no.

Il presidente della Guyana, David Granger, intervenendo all’Assemblea Generale ha chiesto all’Onu di intervenire direttamente nella “querelle” e aiutare a risolvere pacificamente la questione della sovranità dell’Esequibo.

Il tema dell’Esequibo ha occupato gran parte del discorso del presidente Granger, un discorso assai critico nei confronti del Venezuela. Il presidente della Guyana, dopo aver sottolineato che l’Onu continua ad essere la miglior assise per porre punto finale al reclamo di sovranità del Venezuela ha sottolineato:

– Venezuela sta creando squilibri in una frontiera già fissata. Con l’impiego della forza militare contro un piccolo paese, il Venezuela sta creando seri squilibri in una regione stabile del pianeta.

Condividi: