Papa: Lombardi, incontro impiegata anti-gay non è appoggio

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 2 OTT – L’incontro del Papa a Washington con Kim Davis, la funzionaria del Kentucky finita in prigione per essersi rifiutata di concedere licenze matrimoniali a coppie gay, “non deve essere considerato come un appoggio alla sua posizione in tutti i suoi risvolti particolari e complessi”. Lo ha precisato oggi il direttore della sala stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi. “Si è trattato di saluti molto brevi di cortesia” ha aggiunto parlando dell’incontro alla Nunziatura.

Condividi: