Kabul, “in ospedale bombadato c’erano 10-15 terroristi”

(ANSA) – KABUL, 3 OTT – Il ministero dell’Interno afghano sostiene che al momento del bombardamento nell’ospedale di Medici Senza Frontiere (MSF) a Kunduz “si nascondevano 10-15 terroristi”. In una conferenza stampa a Kabul il portavoce del ministero, Siddiq Siddiqi, ha assicurato che “tutti i terroristi sono stati uccisi, ma fra le vittime ci sono stati anche dottori”. Siddiqi ha precisato che circa 80 membri dello staff dell’ospedale, fra cui 15 stranieri, sono stati portati in salvo.

Condividi: