Donna resta incinta durante la detenzione a Bollate

(ANSA) – MILANO, 3 OTT – Una detenuta è rimasta incinta nel carcere di Bollate e la gravidanza è stata scoperta solo quando la donna è stata portata per un malore in ospedale. Lo denuncia il Sappe, Sindacato autonomo di polizia penitenziaria, che sollecita ‘il ministro della Giustizia Andrea Orlando a disporre una immediata inchiesta ministeriale che chiarisca come ciò sia potuto accadere’. ‘In cinque anni si sono contate ben 3 gravidanze conseguenza di rapporti sessuali tra le sbarre, 2 detenute e una educatrice’.

Condividi: