Storico Carpi, batte il Toro per la prima vittoria in Serie A

Carpi's Gabriel Silva jubilates with his teammates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Carpi FC vs Torino FC at Alberto Braglia Stadium in Modena,Italy, 3 October 2015.ANSA/SERENA CAMPANINI
Carpi's  Gabriel Silva  jubilates with his teammates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Carpi FC vs Torino FC at Alberto Braglia Stadium in Modena,Italy, 3 October 2015.ANSA/SERENA CAMPANINI
Carpi’s Gabriel Silva jubilates with his teammates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Carpi FC vs Torino FC at Alberto Braglia Stadium in Modena,Italy, 3 October 2015.ANSA/SERENA CAMPANINI

MODENA. – Comincia alla grande l’avventura di Giuseppe Sannino sulla panchina del Carpi. Nell’anticipo della settima giornata, la squadra emiliana ha conquistato la prima vittoria in Serie A della sua storia battendo per 2-1 il Torino.

Un risultato giunto un po’ a sorpresa contro una squadra tra le più in forma del campionato e che ha sprecato la possibilità di andare almeno per una notte da solo in vetta al campionato.

Si decide tutto nella ripresa: sblocca un autogol di Padelli su un tiro di Gabriel Silva, poi arriva il 2-0 di Matos e a nulla serve qualche minuto dopo il rigore di Maxi Lopez che fissa il risultato sul 2-1.

Sia Sannino, subentrato pochi giorni fa a Fabrizio Castori, sia Ventura puntano sul 3-5-2 e tra le file dei padroni di casa va segnalato il debutto stagionale di Belec (terzo portiere utilizzato dal Carpi in campionato) tra i pali e di Martinho come mezzala sinistra.

Il primo tempo è piuttosto tranquillo, col Carpi che prova a farla da padrona affacciandosi per tre volte dalle parti di Padelli: al 7′ con Matos, che di testa impegna il portiere granata sugli sviluppi di una punizione; al 20′ con Borriello, che spedisce alto il suo mancino da fuori e al 23′ di nuovo con Matos, che manca l’appuntamento col pallone dopo un bel cross dalla sinistra di Fedele.

Il Torino si scuote al 25′ con Gaston Silva, che nei pressi dell’area calcia di potenza, ma Belec è attento e respinge. E’ ancora il Toro, poco dopo, a riproporsi in avanti: Maxi Lopex si libera secco di Gagliolo, tuttavia la retroguardia di Sannino è attenta e riesce a difendersi. Ci riprova nuovamente il numero 11 di Ventura, bravo a liberarsi in area, ma non altrettanto nella precisione al tiro.

Nella ripresa si decide la sfida. Al 10′ Gabriel Silva calcia dal limite con il destro, la palla sbatte prima sul palo, poi su Padelli e infine rotola lentamente in rete.

Poco prima della mezzora arriva il 2-0: Borriello arriva indisturbato a ridosso dell’area e mette dentro un cross perfetto per Matos, che di testa, sfruttando un movimento della retroguardia granata tutt’altro che positivo, batte agevolmente Padelli.

Tre minuti dopo Bubnjic tocca in area Maxi Lopez: per Russo è rigore ed è lo stesso numero 11 del Torino a trasformare. La formazione di Ventura prova l’arrembaggio finale ma non ha fortuna e il Carpi può così gioire per i primi tre punti in Serie A.

Condividi: