Sindone: ricercatori ricostruiscono possibili ‘viaggi’

(ANSA) – PADOVA, 5 OTT – Ci sono tracce di piante provenienti del Mediterraneo, dal Medio Oriente, ma anche dalla Cina e dalle America. E di persone originarie di Africa, Europa, Penisola Arabica e India. Alcuni ricercatori dall’Università di Padova, in collaborazione con le Università di Pavia e Perugia, hanno analizzato campioni di dna genomico isolato da residui organici della Sindone, provenienti da polveri aspirate nel 1978 dalla parte posteriore, per raccontare il ‘viaggio’ della reliquia.

Condividi: