Ucciso a colpi di casco, una condanna

(ANSA) – FIRENZE, 5 OTT – Con l’accusa di omicidio volontario, il gup del tribunale dei minori ha condannato a 12 anni di reclusione il giovane che si autoaccusò di aver partecipato all’aggressione nella quale, la notte di halloween 2014 a Viareggio (Lucca), morì Manuele Iacconi, 34 anni, di Piano di Mommio. Iacconi venne colpito con dei caschi, durante una lite scoppiata per futili motivi. Oltre all’imputato, sono accusati dell’aggressione un minorenne e due maggiorenni. I loro procedimenti sono ancora in corso.

Condividi: