Al via la stagione 2015-2016 della Lvbp

foto apre

CARACAS – Il 1945 verrà ricordato perché fu l’anno in cui venne riconosciuto il diritto di voto alle donne in Italia. A Firenze, per il trofeo Spaghetti Bowl, davanti a 25.000 spettatori, viene disputata la seconda partita di football americano in Italia: il risultato finale fu 5th Army Mudders 20 – 12th Air Force Bridgebusters 0. In quell’anno il Venezuela dichiaró guerra all’Italia. La fine della seconda Guerra mondiale e lo sgancio di due bombe atomiche sulle città di Hiroshima e Nagazaki.

Ma verrà anche ricordato perché in quell’anno viene fondata la ‘Liga Venezolano de Baseball Profesional’. Il 27 dicembre del 1945, un gruppo di imprenditori, tra cui spiccano i nomi di Martín Tovar Lange, Carlos Lavaud, Juan Antonio Yanes (noto come Yanesito) e l’italovenezuelano Juan Rafael Reggetti, propietari delle squadre di ‘Primera División’ Cervecería Caracas, Magallanes, Venezuela e Vargas si riunirono nell’ufficio di Yanesito che si trovava nell’edificio dove c’era la sala cinematográfica ‘Capitol’ per fondare la LVBP. E fu così che dal baseball dilettanti si passò al professionale.

Da quel momento, l’Asociación Venezolana de Baseball, che non aveva un peso nazionale, prese le rendini del gioco dilettantistico fino al 1951, quando fu fondata la Federación Nacional de Baseball, attualmente Federación Venezolana de Baseball Amateur.

Il 2 gennaio del 1946 fu ufficializzata la Liga Venezolana de Baseball Profesional, quel giorno fu eletto il primo consiglio direttivo: l’italovenezuelano Alfredo Scannone (presidente), Rafael Arroyo (secretario) ed Eduardo Kalil (tesoriere), completarono come dirigenti Otto Antillano, Enrique Acosta Clausel ed Arturo Valery.

Il 12 gennaio del 1946 si disputò la prima partita, lo scenario fu lo stadio ‘Cerveza Caracas’, noto in precedenza come stadio ‘San Agustín’, le squadre sul diamante furono Magallanes e Venezuela. Per la cronaca quella gara fu vinta dal Magallanes con lo score di 5-2 grazie all’ottima prestazione sul monte di Alejandro ‘Patón’ Carrasquel. Nel primo torneo si scendeva in campo tre volte alla settimana: giovedì, sabato e domenica, tutti gli incontri si disputavano in mattinata o nel pomeriggio. Allora non c’era l’illuminazione artificiale, la prima gara in notturna si gareggiò nella stagione successiva: lo scenario, fu sempre quello del Cerveceria Caracas.

Da quel momento hanno solcato i diamanti del Venezuela ed hanno fatto emozionare i tifosi campioni del calibro di Alfonso ‘chico’ Carrasquel, Luis Aparicio ‘El grande’, David Concepción, Luis ‘camaleón’ García, Ramon Monzant, Luis Leal, Johan Santana, Melvin Mora, Pablo Sandoval, José Altuve, Miguel Cabrera e tanti altri. Senza dimenticare gli italovenezuelani Giovanni Carrara, Marco Scutaro, Marcos Vecchionacci, Francisco Cervelli. Una notazione speciale per l’azzurro Alex Liddi che ha in un paio di occasioni ha indossato la maglia dei Cardenales.

Nella Lvbp, hanno fatto gavetta campioni che poi sono diventi star della Major League Baseball, tanto per nominare qualcuno, troviamo personaggi come: Greg Maddux (vincitore di 4 premi Premios Cy Young consecutivi tra il 1992 e 1995, gesta solamente riuscita a Randy Johnson) che ha indossato la maglia delle Àguilas del Zulia, Darryl Strawberry (vincitore di 4 World Series nelle stagioni 1986, 1996, 1998, 1999) con i Tiburones de La Guaira, Pete Rose (uno dei migliori battirori della Mlb) con i Leones del Caracas, Barry Bonds (ha 762 fuori campi nella Mlb) con i Navegantes del Magallanes e tanti altri.

I tifosi hanno visto coronarsi campioni le seguenti squadre: Leones del Caracas (20 titoli), Navegantes del Magallanes (12), Tigres de Aragua (9), Tiburones de la Guaira (7), Águilas del Zulia ed Industriales (5), Cardenales de Lara (4), Sabios de Vargas e Caribes de Anzoátegui (2) e Pastora (1).

I campioni in carica nella stagione 2015-2016 sono i Caribes de Anzoátegui, da oggi Magallanes. Leones, Tigres, Tiburones, Águilas, Bravos e Cardenales cercheranno quest’anno di spodestarli dal trono della Lvbp.

Le gare in programma per la prima giornata sono: Caracas-Caribes (a Puerto La Cruz), Lara-La Guaira (a Caracas), Tigres-Magallanes (a Valencia) e Bravos-Zulia (a Maracaibo).

(Fioravante De Simone/Voce)