Riforme: Sel divisa, no a fronte comune opposizioni

(ANSA) – ROMA, 7 OTT – Dopo quello che è successo in Aula con Fi che ha votato insieme alla maggioranza contro l’emendamento Dirindin sulla deliberazione dello stato di guerra, Sel non se la sente più di prendere parte al fronte comunque delle opposizioni. E’ questo quello che è emerso dalla riunione di gruppo di Sel che si è chiusa poco prima che riprendesse l’Aula. Ma all’interno del gruppo, spiegano alcuni partecipanti, non c’è unità, manca “un convincimento comune”.

Condividi: