Il 18 ottobre Caracas ospita la “Carrera-caminata Unicef”

POST Carrera UNICEF 2015

CARACAS – La passione per la corsa cresce di anno in anno in Venezuela. Ai runners ‘caraqueños’ non mancano certo gli spazi dove poter praticare la corsa o magari una lunga e salutare camminata all’aria aperta.

Il ‘Parque Miranda’ (ex Parque del Este), ‘Parque los Caobos’ o la ‘Cota Mil’ sono sicuramente i luoghi prediletti dagli appassionati del running. Sta di fatto che sono sempre in aumento le persone che scelgono una corsa all’aria aperta nel tentativo di mantenersi in forma o magari scaricare lo stress.

Sotto lo slogan “Hay niños, niñas y adolescentes que corren por el maltrato, tú hazlo por el buen trato” (Ci sono bambini, bambine ed adolescenti che corrono per i maltrattamenti, tu fallo per una buona causa) si svolgerà la settima edizione della ‘Carrera-Caminata Unicef’. Domenica 18 ottobre, le strade del Municipio Chacao di Caracas saranno invase da una marea arancione.

“L’idea di svolgere una corsa in Venezuela é nata circa otto anni fa, la corsa ha come scopo ricavare fondi per il programma Unicef in Venezuela. – commenta Adrianna Famiglietti, direttrice Ricavo Fondi Unicef Venezuela, aggiungendo – E che miglior modo per ricavare fondi, che farlo tramite una corsa dove può partecipare tutta la familia, dai più piccini ai più grandi. L’Unicef ha come obiettivo promuovere la corsa come attività sportiva di socializzazione e di partecipazione alla vita della propria città, supportando allo stesso tempo una buona causa”.

E’ tale l’importanza di corsa, che ha l’appoggio di un personaggio famoso del mondo dello sport: il neo capitano della nazionale venezuelana di calcio Tomás Rincón.

I partecipanti si misureranno in due modalità, 5 km (quelli impegnati nella camminata) e 7 km (quelli impegnati nella corsa). Gli organizzatori hanno ideato due percorsi, uno per i 5km (3.000 partecipanti) ed un’altro per i 7 km (2.000).

Iniziamo con il circuito più breve: partirà nelle vicinanze della zona ‘La Floresta’, poi i runners attraverseranno la ‘Avenida Francisco de Miranda’ ed un po’ della ‘Solano Lopez’ fino ad arrivare a Chacaito, da qui torneranno nuovamente al punto di partenza.

Mentre per gli audaci che parteciperanno ai 7 km il percorso partirà sempre dalla ‘Zona La Floresta’ ma arrivati alla ‘Plaza Altamira’ il loro tracciato salirà per la strada ‘Luis Roche’ arrivando fino alla ‘tercera transversal’ dove si volterà a sinistra fino ad arrivare alla succursale della banca (che ha il nome del mare che bagna il Venezuela), i partecipanti scenderanno per la San Juan Bosco.

Una volta arrivati alla ‘Piazza Altamira’ andranno verso Chacaito dove ci sarà il giro di boa verso il punto di partenza.

Per misurare i tempi e le distanze percorse ad ogni partecipante della 7 km verrà consegnato un chip che registrerà l’andamento della corsa, così ognuno potrà verificare la propria prestazione.

Attualmente la corsa Unicef si svolge soltanto a Caracas, ma a futuro non si esclude portare la gara in altre citta del paese. “Se avremo l’appoggio degli sponsor, sarà possibile svolgere questa attività in altre città del Venezuela. – confessa Famiglietti, aggiungendo – Sarebbe bello, il lavoro di Unicef non é solo con i bambini di Caracas, ma di tutto il paese.

Per chi volesse partecipate può farlo tramite il sito web www.hipereventos.com il costo dell’iscrizione sarà di 1.800 per i 7k, 1.600 per i 5k e 1.500 per i bambini. Nel kit i runners troveranno la maglietta e dei regali di alcuni degli sponsor.

(Fioravante De Simone/Voce)

Condividi: