Caso Uva: medico, ricevetti minacce dopo morte artigiano

(ANSA) – MILANO, 12 OTT – Ha sostenuto di aver ricevuto minacce nei giorni successivi alla morte di Giuseppe Uva il medico originario del Camerun che intervenne nella caserma dei carabinieri di Varese il 14 giugno 2008 e visitò l’artigiano 43enne, poi deceduto in ospedale nel corso della notte. Il medico è stato ascoltato come testimone nel processo a Varese a carico di sei poliziotti e due carabinieri imputati per omicidio preterintenzionale e altri reati.

Condividi: