Chiedevano pizzo sui loculi, indagati agenti funebri a Gela

(ANSA) – GELA (CALTANISSETTA), 13 OTT – I titolari di due agenzie funebri di Gela sono indagati dalla magistratura per estorsione continuata. Sono accusati di avere imposto l’assunzione di due propri parenti e di avere preteso denaro da un imprenditore edile al quale nel novembre del 2013, avevano affidato l’appalto per la costruzione di 252 loculi di una loro confraternita nel cimitero gelese di contrada Farello.

Condividi: