Diritti tv: Ferrero, così il calcio si ferma

(ANSA) – ROMA, 13 OTT – “Se succede qualcosa per qualsivoglia motivo da parte delle autorità competenti credo che il calcio si fermerà perché molte squadre vivono di diritti tv”. Così il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, sui rischi legati all’inchiesta sui diritti televisivi. “Per arginare questa dipendenza servono stadi di proprietà con i quali si possono generare differenti forme di ricavo – sottolinea -. Se riuscissimo a fare questo, e i governanti ci aiutano, forse sarebbe un mondo migliore”.

Condividi: