Venezuela: Julio Borges al Cne, patti chiari…

julio_borges

CARACAS – Non sarà un assegno in bianco. Julio Borges, coordinatore del partito “Primero Justicia” ha messo in chiaro che la “Mesa de la Unidad Democrática” non firmerà l’accordo proposto dal Consiglio Nazionale Elettorale di rispetto dei risultati delle prossime elezioni parlamentari. E ha segnalato che l’accordo “non offre la garanzia del rispetto delle regole democratiche”.

Borges ha tenuto a sottolineare, durante un’intervista televisiva, che l’accordo, per essere accettato dalla Mud, dovrà contemplare la presenza di osservatori internazionali imparziali, l’apertura del “sistema dei mass-media pubblici” all’opposizione e alla sua propaganda elettorale, e evitare che durante la campagna elettorale sia impiegato denaro pubblico.