Shock in Australia, 12enne indagato per terrorismo

(ANSA) – SYDNEY, 15 OTT – Shock in Australia per la notizia che c’è anche una ragazzino di 12 anni, tra i 18 giovani “tenuti sotto controllo” dai servizi di sicurezza perché sospettati di attività terroristiche. E’ un altro segnale d’allarme sulla diffusione del radicalismo islamico violento fra ragazzi sempre più giovani, dopo l’uccisione a inizio mese del dipendente di una stazione di polizia a Sydney, per mano di un quindicenne che ha sparato gridando frasi religiose ed è stato ucciso poco dopo da un poliziotto.

Condividi: