Impara a usare tornio in riformatorio e diventa falsario

(ANSA) – GENOVA, 15 OTT – Aurelio Ielich, istriano residente a Genova arrestato con il fratello Alessandro nel suo appartamento di Oregina perché falsificava monete da 1 e 2 euro aveva imparato a usare il tornio in riformatorio. LO ha raccontato lo stesso Ielich al suo difensore. “Battevamo monete false da 10 anni – ha spiegato -. Quante ne facevo ogni giorno? Quanto bastava per vivere, 50, 100 euro al giorno. Non che mancasse la volontà di farne di più. Ma coniare monete in modo artigianale è una faticaccia”.