Uber: per Alta corte Gb è legale,smacco per taxi neri Londra

(ANSA) – LONDRA, 16 OTT – Uber non viola la legge inglese. Lo ha stabilito l’Alta corte di Londra in quella che rappresenta una sconfitta per i taxi neri della capitale britannica. Secondo il tribunale, l’applicazione usata per chiamare un’auto con conducente privato, il cosiddetto minicab, non funziona come un tassametro, riservato quindi ai soli taxi ufficiali, i ‘black cab’. L’organizzazione che li riunisce, la Ltda, aveva avviato l’azione legale contro il servizio americano, molto diffuso nella capitale del Regno.

Condividi: