Pompiere trans allontanato: giudice, non fu discriminazione

(ANSA) – RAVENNA, 20 OTT – Nessuna discriminazione sessuale nell’allontanamento di un vigile del Fuoco per sua stessa ammissione transessuale. La decisione di cancellarlo dalle liste dei discontinui volontari dopo 35 anni di servizio era stata dettata solo da una condanna penale per oltraggio a pubblico ufficiale, secondo la norma ostativa al ruolo. Così la Corte d’Appello di Bologna ha ribaltato la decisione del giudice del Lavoro di Ravenna che in 1/o grado aveva accolto il ricorso di un 56enne ravennate. (ANSA).

Condividi: