Tav: allontanata da carcere perché No Tav, presidio protesta

(ANSA) – TORINO, 20 OTT – Presidio e conferenza stampa, domani davanti al carcere di Torino, per protestare contro il licenziamento di una educatrice a cui era stato sospeso il permesso di accesso alla casa circondariale perché “simpatizzante No Tav”. Sono le iniziative annunciate dal movimento che si oppone alla linea ferroviaria ad Alta Velocità per esprimere solidarietà “ad Angelica”. “Con il suo comportamento ha adombrato dubbi sulla sua affidabilità”, ribatte il direttore del carcere, Domenico Minervini.

Condividi: