Maduro e Cabello chiedono “processo” contro Mendoza e Haussman

mendoza

CARACAS. – Prima era stato il presidente Maduro a chiedere alla giustizia di avviare un “processo” contro l’imprenditore Lorenzo Mendoza che qualche giorno fa ha avuto un colloquio telefonico con l’economista ed ex ministro, Ricardo Haussman, il quale nella conversazione ha fatto riferimento a colloqui con il Fondo monetario internazionale.

“Il fatto che abbia parlato ‘a nome della patria’ è un delitto per il quale deve essere rinviato a processo”, ha sottolineato Maduro, ricordando che nella telefonata all’economista ed ex ministro venezuelano Ricardo Haussmann, Mendoza aveva “parlato a nome della patria”.

“Cos’è questa storia di parlare con l’Fmi?”, ha aggiunto Maduro, il quale ha inoltre accusato Mendoza, leader del gruppo privato alimentare Polar, di promuovere “una guerra economica nel paese”.

Nel contestare le accuse, Mendoza ha a sua volta reso noto in un comunicato che il colloquio è stato registrato abusivamente e successivamente diffuso in tv dal presidente del parlamento, Diosdado Cabello, che adesso ha richiesto ai “suoi” parlamentari di presentare oggi stesso una formale denuncia contro i due: Mendoza e Haussman.