Truffa alla sanità, ai domiciliari medici e dirigenti

(ANSA) – ROMA, 21 OTT – I carabinieri del NAS di Roma, hanno eseguito 17 misure restrittive di cui 14 ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari e 3 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria, nei confronti di dirigenti,medici e operatori della casa di cura privata “Ospedale Specializzato Israelitico” di Roma. Le ipotesi di reato sono falso e truffa in danno della sanità pubblica.Sequestrati 7,5 mln,riconducibili alla indebita richiesta economica eccedente le prestazioni realmente erogate della struttura.

Condividi: