Tav: licenziata perché No Tav, presidio davanti al carcere

(ANSA) – TORINO, 21 OTT – Presidio No Tav davanti al carcere di Torino per protestare contro l’allontanamento di una educatrice “perché simpatizzante” del movimento che si oppone alla Tav. “Il Paese è andato sotto il fondo – sostiene Alberto Perino, storico leader No Tav -. Ci sono troppe persone che gestiscono il potere come se fossimo ancora nel Medioevo”. Alla manifestazione, insieme alla educatrice licenziata, anche alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle, tra cui la consigliera regionale Francesca Frediani. (ANSA).

Condividi: