Mafia: Manfredi Borsellino, io e Lucia senza parole

(ANSA) – PALERMO, 21 OTT – “Io e mia sorella Lucia siamo senza parole”. Lo dice Manfredi Borsellino, dirigente del commissariato di polizia di Cefalù, commentando le intercettazioni che riportano le frasi del giudice Silvana Saguto verso lui e la sorella. “Non vogliamo commentare – aggiunge – espressioni che andrebbero catalogate alla voce cattiveria. Solo parlandone, rischiamo perciò di attribuire importanza a chi quelle parole ha proferito”.

Condividi: