Giovane ucciso: l’albanese viveva vicino a Vaprio

(ANSA) – MILANO, 22 OTT – Gjergi Gjonj, il ladro ventiduenne albanese ucciso a Vaprio D’Adda (Milano) viveva a Trezzo sull’Adda (Milano). Una manciata di chilometri dalla villetta dove, la notte tra lunedì e martedì, è stato ucciso con un colpo di pistola dal pensionato Francesco Sicignano. “Posso solo rammaricarmi di quello che è successo, perché effettivamente è sempre un ragazzo di 22 anni” ha detto il pensionato aggiungendo di aver iniziato “dal 2008 a dormire con la pistola sul comodino”.

Condividi: