Giovane ucciso: Pm, non ci sono certezze

(ANSA) – MILANO, 23 OTT – “Non è vero che la Procura è convinta dell’ipotesi di omicidio volontario, non c’è alcuna certezza, ci sono delle incongruenze da verificare e l’iscrizione per omicidio volontario è a garanzia”. Lo ha detto il procuratore aggiunto di Milano, Alberto Nobili sul caso di Francesco Sicignano, il pensionato che ha ucciso un ladro.

Condividi: