Processo Caronte,condanne in appello clan Ciarelli-Di Silvio

(ANSA) – ROMA, 23 OTT – Si è chiuso con 23 condanne, per oltre 200 anni di carcere, e la conferma di una assoluzione, il processo d’appello che vedeva alla sbarra 24 persone, per lo più esponenti del clan Ciarelli-Di Silvio di Latina. Associazione per delinquere con l’aggravante del metodo mafioso, 5 tentati omicidi, e una serie di rapine, estorsioni, usura, minacce, erano le accuse per le quali è stato istruito un processo d’appello che in primo grado aveva già portato condanne per oltre 200 anni di reclusione.

Condividi: