Maldive: vicepresidente arrestato per attentato a Yameen

(ANSA) – MALE, 24 OTT – Il vicepresidente delle Maldive, Ahmed Adeeb, è stato arrestato con l’accusa di essere coinvolto in un attentato al capo dello Stato Abdulla Yameen a fine settembre. Lo riferisce il ministero dell’Interno. E’ accusato di alto tradimento. Il presidente e la moglie viaggiavano a bordo di un motoscafo quando si è verificata un’esplosione a bordo. Yameen è rimasto illeso mentre la first lady ha subito danni alla colonna vertebrale. Adeeb è stato fermato all’aeroporto di ritorno da Singapore.

Condividi: