Iraq: famiglie caduti Gb, ‘repulsione’ per mea culpa Blair

(ANSA) – LONDRA, 26 OTT – Le famiglie dei caduti britannici in Iraq respingono “con repulsione” il ‘mea culpa’ televisivo fatto da Tony Blair per l’intervento in Iraq. Fra i critici più duri Reg Keys, che ha perso il figlio Tom Keys nel conflitto in Medio Oriente e, come hanno già fatto altri detrattori dell’ex premier, ha parlato di “operazione di facciata” fatta solo in previsione della pubblicazione del rapporto finale sull’inchiesta pubblica del conflitto.

Condividi: