Il Centro Italiano Venezuelano di Caracas in cerca di riscatto nella Pollito

Pollito

CARACAS – Da oggi fino a giovedì torna la ‘Copa Pollito’, una vera e propria classica per il nuoto infantile, che in questo 2015 giunge alla sua 35ª edizione. L’invasione pacifica e sportiva di 300 giovani provenienti da diversi angoli del Venezuela avrà inizio oggi nel pomeriggio, quando nella vasca del Centro Italiano Venezolano di Caracas questi giovani pulcini si contenderanno la Coppa.

Si comincerà alle 14 con la ceremonia d’apertura, dove sfileranno le 12 delegazioni partecipanti. Oltre ai padroni di casa hanno confermato la loro presenza: ‘Centro Portugués’, ‘Sport Center Los Naranjos’, ‘Emil Friedman’, ‘Nuestra Señora del Camino’, ‘SUMA Deportes’, ‘Parque Miranda’, ‘Guayamuri’, ‘Valle Arriba Athletic Club’, ‘La Trinidad’, ‘CCS Theater Club’, ‘Hermandad Gallega’ e ‘Pirañas de Chacao’.

I circa 300 nuotatori in rappresentanza dei 12 club cercheranno di portare a casa il maggior numero di medaglie e di spodestare dal trono l’Emil Friedman, il detentore del titolo. I delfini e le sirene del Centro Italiano Venezolano si presenteranno con il dente avvelano e voglia di riscatto in un torneo che sfugge dall’edizione 2011.

Questi giovani delfini parteciperanno nelle modalità: libero, farfalla, rana, dorso, tavoletta e staffetta. Come di consueto tutti i partecipanti riceveranno una medaglia, ma quelli che arriveranno nelle prime posizioni otterrano non solo il premio, ma anche quei punti che serviranno a stilare la classifica generale al termine della competizione e determinare così il club che porterà a casa la Copa Pollito.

Da 16 anni, la delegazione azzurra infantile é allenata da “Chipi”, nome con cui i piccoli delfini chiamano affettuosamente Rafael Mendoza. In tutti questi anni la squadra di nuoto del Civ di Caracas ha ottenuto ottimi risultati a livello nazionale e tante, tantissime soddisfazioni.

Ogni anno la ‘escuelita’ sforna “piccoli grandi atleti” che ingrossano la rosa delle squadre che rappresentano il club di ‘Prados del Este’ sia a livello regionale e che a livello nazionale. Alcuni nomi noti del nuoto nazionale hanno dato “le prime bracciate” proprio nella “escuelita”, sotto gli occhi vigili ed affettuosi di un competente “team” di istruttori.

Siamo certi, che anche quest’anno la manifestazione andrà nel migliori dei modi. Dal punto di vista organizzativo, ancora una volta la “Copa Pollito” sarà esempio di eccellenza. E dal punto di vista agonistico, non ci sono dubbi: che gli atleti targati Centro Italiano Venezolano bracciata dopo bracciata strapperanno gli applausi di tutti e – come dubitarlo – qualche lacrima di genitori e nonni orgogliosi ed emozionati.

(Fioravante De Simone/Voce)

Condividi: