Gb: Cameron cambia tono, fuori da Ue perderemmo milioni

(ANSA) – LONDRA, 28 OTT – Fuori dall’Ue per la Gran Bretagna “non c’è la terra del latte e miele”, ma costi che potrebbero incidere per “milioni di sterline” sull’economia del regno. L’ammissione, inedita in questi termini, arriva dal premier conservatore David Cameron che chiude la porta alla Brexit in vista del referendum dal lui stesso promesso entro il 2017 per placare il fronte euroscettico. Cameron insiste nel chiedere a Bruxelles riforme, ma il suo – commenta la Bbc – appare un “cambio di tono”.

Condividi: