Google diventa segretaria digitale, risponde alle mail

EPA/BRITTA PEDERSEN
A file photo dated 26 September 2012 showing women walking past the company logo in the offices of the subsidiary of Google in Berlin, Germany. Trading in Google shares was halted in New York after company results were made public before the closing bell, 18 October 2012. EPA/BRITTA PEDERSEN
A file photo dated 26 September 2012 showing women walking past the company logo in the offices of the subsidiary of Google in Berlin, Germany. Trading in Google shares was halted in New York after company results were made public before the closing bell, 18 October 2012. EPA/BRITTA PEDERSEN

ROMA. – Google dà un significato diverso al concetto di risposta automatica delle e-mail: introduce un nuovo strumento che permette ad un sistema basato sull’intelligenza artificiale di rispondere alla posta elettronica, come se ci fosse una segretaria digitale.

La tecnologia si chiama ‘Smart Reply’ e fa parte di un aggiornamento della funzione ‘Inbox’ di Gmail. E’ stata annunciata nell’ambito del Web Summit in corso a Dublino.

La funzione è uno degli ultimi sforzi di Google per insegnare alle macchine come farsi carico di compiti che sono tipicamente umani. In questo caso specifico la società spiega di aver creato un programma che identifica, tra le e-mail in arrivo, quelle che necessitano di una risposta immediata.

Poi propone fino a tre risposte possibili in base ai messaggi di posta elettronica ricevuti.

“Smart Reply sarà disponibile dalla prossima settimana sia su Android, sia su iOS”, spiega la società.

Da tempo Big G punta sull’Intelligenza artificiale. Un anno fa ha acquisito DeepMind, una startup britannica del settore, investendo circa 400 milioni di dollari. L’Intelligenza Artificiale è uno dei settori su cui puntano del resto molte aziende tecnologiche, comprese Apple e Facebook.

Condividi: