Sisi, “prematuro” parlare di terrorismo

(ANSA) – LONDRA, 4 NOV – Il presidente egiziano, Abdul Fattah al-Sisi, continua a mostrarsi scettico sui crescenti sospetti di una matrice terroristica dietro il disastro dell’Airbus russo schiantatosi nel Sinai (224 morti), avvertendo che un giudizio finale sulle cause resta “prematuro”. Intervistato dal giornale britannico Daily Telegraph prima di una visita a Londra, Sisi ha bollato al momento come “illazioni infondate” le ipotesi in tal senso.

Condividi: