Massacrò di botte fidanzata: sconto in appello, 16 anni

(ANSA) – ROMA, 4 NOV – Quattro anni di sconto in appello per Maurizio Falcioni, l’uomo accusato di avere massacrato di botte la fidanzata, Chiara Insidioso Monda, uscita a Roma dal coma dopo molti mesi. L’uomo è stato oggi condannato a 16 anni dalla prima corte d’Appello. In primo grado aveva avuto 20 anni dal gup in sede di rito abbreviato. La madre di Chiara ai giudici ha urlato “vergogna”, il padre ha avuto un malore.

Condividi: